Quarantena e principio di precauzione

La conferenza di Rio de Janeiro del 1992 statuì, per la prima volta in forma ufficiale, il cosiddetto principio di precauzione, ripreso più volte nei documenti ufficiali UE, fino all’attuale art. 191 del trattato sul funzionamento dell’Unione Europea.

In esso si asserisce che il ricorso a tale forma di tutela è giustificato quando siano presenti le seguenti tre specifiche condizioni:

  • identificazione di effetti potenzialmente negativi;
  • valutazione dei dati scientifici disponibili;
  • ampiezza dell’incertezza scientifica.

Io trovo che quanto sta accadendo in Italia in relazione alla diffusione della sindrome simil-influenzale causata da coronavirus (cit. Ilaria Capua) credo sia la plastica rappresentazione dell’applicazione del principio di precauzione “in pratica”.

Una quarantena estesa cinquantamila persone cos’altro è se non questo?

Molto altro ci sarebbe da dire.

Share

Un pensiero riguardo “Quarantena e principio di precauzione”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.