CEI EN 60079-10-1:2020

È giunto il giorno.

È stata pubblicata la terza edizione della norma sulla classificazione delle zone a rischio di esplosione per presenza di gas e vapori infiammabili.

Se ne sentiva la necessità? A mio parere si.

La seconda edizione è stata una rivoluzione e ci sono stati parecchi dubbi di interpretazione soprattutto a causa dell’assenza di linee guida di supporto.  Questi sono stati via via risolti con l’applicazione e l’esperienza.

La terza edizione della IEC 60079-10-1 consente, a bocce ferme, di ritornare sugli argomenti dubbi permettendo un loro chiarimento e/o ampliamento.

Alcune anticipazioni/novità:

    • l’esclusione per i gas infiammabili a bassa pressione è stata modificata;
    • la definizione di non estensione NE è molto più articolata;
    • non è più presente un’indicazione di velocità minima all’interno degli ambienti chiusi;
    • non è più presente il coefficiente di sicurezza k di sicurezza sull’LFL con importanti ripercussioni in tutta la metodologia di classificazione;
    • viene esplicitamente specificata una distanza minima di classificazione
    • alcune equazione di emissione sono modificate;
  • e (davvero) molto altro…

Per chi intenda cominciare a conoscere e familiarizzare con le importanti modifiche introdotte dalla IEC 60079-10-1:2020, ricordando che comunque è la seconda edizione ad essere tutt’ora vigente, lo Studio di Ingegneria Marigo organizzerà per l’inizio del prossimo anno una serie di webinar di aggiornamento e commento dedicati all’innovazione di questo articolato e specifico standard normativo.

Stay tuned!

Share

3 pensieri riguardo “CEI EN 60079-10-1:2020”

  1. Buonasera, ma è possibile che sul sito UNICEI dove si acquistano le norme la IEC 60079-10-1:2020 non sia disponibile?
    Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.